Seleziona una pagina

Il cannabidiolo (CBD) è un tipo di cannabinoide, una sostanza chimica che si trova naturalmente nelle piante di cannabis. Le ricerche effettuate sin qui sono promettenti per quanto riguarda la capacità dell’olio di CBD di aiutare ad alleviare l’ansia. A differenza del tetraidrocannabinolo (THC, l’altro principale cannabinoide), il CBD non provoca alcuna sensazione di “intossicazione” o “sballo”.

Il corpo umano ha molti recettori diversi. I recettori sono strutture chimiche a base di proteine ​​che sono attaccate alle cellule. Ricevono segnali da stimoli diversi. Si pensa che il CBD interagisca con i recettori CB1 e CB2 . Questi recettori si trovano principalmente nel sistema nervoso centrale e in minor numero, nel sistema nervoso periferico.

Il modo esatto in cui il CBD influenza i recettori CB1 nel cervello non è del tutto chiaro. Tuttavia, può alterare i segnali della serotonina. La serotonina, un neurotrasmettitore, svolge un ruolo importante nella salute mentale. Bassi livelli di serotonina sono comunemente associati a persone che soffrono di depressione. In alcuni casi, non avere abbastanza serotonina può anche causare ansia.

Per ansia generalizzata

Per il disturbo d’ansia generalizzato (GAD) il CBD ha dimostrato di ridurre lo stress nelle persone. Molti individui soggetti a questo specifico stato d’animo hanno osservato netti miglioramenti nella gestione dell’ansia e dei suoi sintomi fisiologici, come l’aumento della frequenza cardiaca. È tuttavia necessario condurre ulteriori ricerche in merito, cosi da capire l’effettività di questo composto e scoprire anche nuovi metodi per combattere l’ansia: alternative naturali alle cure farmacologiche.

Per altre forme di ansia

Il CBD può anche avvantaggiare le persone con altre forme di ansia, come il disturbo d’ansia sociale (SAD),  il disturbo da stress post-traumatico (PTSD), depressione e insonnia. Nel 2011, uno studio ha analizzato gli effetti del CBD sulle persone con SAD. Ai partecipanti è stata somministrata una dose orale di 400 milligrammi (mg) di CBD o un placebo. Coloro che hanno ricevuto CBD hanno sperimentato livelli di ansia complessivamente ridotti.

Studi recenti hanno dimostrato che il CBD può aiutare con i sintomi del disturbo da stress post-traumatico, come avere incubi o riprodurre ricordi negativi. Questi studi hanno considerato il CBD sia come trattamento autonomo del disturbo da stress post-traumatico che come supplemento ai trattamenti tradizionali come i farmaci e la terapia cognitivo comportamentale (CBT).

Dosaggio

Se sei interessato a provare l’olio di CBD per la tua ansia, parla con il tuo medico. Uno specialista può aiutarti a capire il dosaggio iniziale adatto a te.

Probabili effetti collaterali del CBD

Il CBD è generalmente considerato sicuro. Tuttavia, alcune persone che assumono CBD potrebbero manifestare alcuni effetti collaterali , tra cui:

  • diarrea
  • fatica
  • cambiamenti di appetito
  • variazioni di peso

Il CBD può anche interagire con altri farmaci o integratori alimentari. È necessario prestare particolare attenzione nel caso in cui si stiano assumendo farmaci. Non è indicato smettere di prendere i farmaci che si stanno già usando senza prima parlare con il proprio medico. L’uso dell’olio di CBD può aiutare a combattere l’ansia, ma si potrebbero manifestare sintomi di astinenza, interrompendo improvvisamente l’assunzione dei farmaci su prescrizione.

I sintomi di astinenza includono:

  • irritabilità
  • vertigini
  • nausea

Come assumere l’olio di CBD

Se sei curioso di usare l’olio di CBD come strumento per gestire la tua ansia, la conoscenza è fondamentale. Comprendere i pro ed i contro dei vari metodi di ingestione e di assunzione può aiutarti a determinare quale forma di consumo si adatta meglio alle tue esigenze.

Tinture e oli

Le tinture e gli oli di CBD rappresentano un modo rapido, facile e preciso per consumare il CBD. La maggior parte delle tinture contiene CBD in una base alcolica. Gli oli di CBD contengono estratti di CBD infusi in un olio vettore, come l’olio di cocco o di semi di canapa.

Le tinture e gli oli vengono presi usando un contagocce, che consente di misurarne facilmente l’assunzione. Il cannabinoide entra rapidamente nel flusso sanguigno se assunto per via sublinguale: i risultati possono arrivare rapidamente fino a dieci minuti e durare fino a tre o quattro ore.

Oli da svapo al CBD

Il CBD può essere vaporizzato usando una sigaretta elettronica specifica che vaporizza l’olio.

Cibo

Il CBD può essere aggiunto a quasi tutti gli alimenti. Sebbene sia facile da consumare in questa forma, in particolare come caramelle gommose o dolcetti, potrebbe volerci un’ora o più prima che i risultati si sentano. Quando si consuma il CBD per via orale, deve passare attraverso il tratto gastrointestinale prima di essere metabolizzato dal fegato. Di conseguenza, solo una quantità limitata di CBD entra nel sistema circolatorio, circa il 20-30% del CBD ingerito.

Fumo

Il fumo fornisce un metodo quasi istantaneo per godere degli effetti del CBD. Il fumo invia il cannabinoide direttamente agli alveoli dei polmoni e da lì le molecole di CBD entrano nel flusso sanguigno per un rapido assorbimento. Tuttavia, misurare l’assunzione di CBD può essere complicato quando si fuma e l’atto stesso del fumo può causare infiammazioni polmonari. Questo avviene sempre quando si fuma, per via della combustione.

Parla con un esperto di cannabis terapeutica

Se ti senti ancora insicuro parla tranquillamente con un medico specialista o un professionista della salute sul CBD, prendi in considerazione un appuntamento o una consultazione. E’ importante soprattutto per declinare il dosaggio e gli aspetti positivi che il CBD può generare rispetto la tua situazione clinica. Inoltre, possono fornirti buoni consigli e raccomandazioni sul dosaggio.

 

 

Ultimi Articoli

Olio di CBD per combattere l’ansia

Il cannabidiolo (CBD) è un tipo di cannabinoide, una sostanza chimica che si trova naturalmente nelle piante di cannabis. Le ricerche effettuate sin qui sono promettenti per quanto riguarda la capacità dell'olio di CBD di aiutare ad alleviare l'ansia. A differenza del...

Gli effetti della Cannabis

Con la parola cannabis ci riferiamo a un gruppo etnico di tre piante, note come Cannabis sativa , Cannabis indica e Cannabis ruderalis. Man mano che la cannabis diventa legale in più aree del mondo, i suoi nomi per identificare la medesima sostanza si evolvono. Oggi...

Vantaggi e usi dell’olio di CBD

Il cannabidiolo è un rimedio naturale a disposizione dell'essere umano (e di tanti altri animali) per molti disturbi comuni. Meglio conosciuto come CBD, è uno degli oltre 100 composti chimici noti come cannabinoidi che si trovano nella pianta di cannabis. Il...

Come funziona il sistema endocannabinoide

Il sistema endocannabinoide (abbreviato in inglese come ECS - EndoCannabinoid System) è un complesso sistema di segnalazione cellulare identificato all'inizio degli anni '90 da ricercatori che studiavano approfonditamente il THC, un noto cannabinoide che si trova...

CBD vs THC: qual è la differenza?

Con l'aumento dell'uso legale della canapa e di altri prodotti a base di cannabis nel mondo, i consumatori diventano sempre più curiosi sulle possibilità derivanti da questa pianta. I due composti naturali presenti nelle piante del genere Cannabis sono il cannabidiolo...
Telefono

Telefono: 06.97245848 

Indirizzo

Via Don Bosco 17 – 00044 Frascati (RM)